Non siamo riusciti a caricare Disqus. Se sei un moderatore controlla la nostra guida di risoluzione problemi.

Raffaele D'Abrusco • 4 mesi fa

Un'altra convertita sulla via del Sacro Blogghe. Cinicamente, credo che i giornalisti sentano la direzione da cui tira il vento prima di molti tra noi comuni mortali, adattandosi...

Alessandro Paggi • 4 mesi fa

La riflessione della Costamagna e' cosi' profonda che mi e' venuta la malattia del palombaro.

malenco • 4 mesi fa

Invito tutti a leggere il bell'articolo di Goffredo Buccini sul Corriere.it "La rivoluzione dei 5 stelle contro la conoscenza" consultabile sulla rete.
La questione del "rovesciamento della gerarchia tra credenza e conoscenza" è seria ed è ben affrontata da Buccini -
Solo in Italia hanno potuto affermarsi la "cura Di Bella" e il "metodo stamina" del tutto ignorati all'estero in quanto privi di qualsiasi base scientifica.
Il m5s non ha una posizione demenziale solo sui vaccini (su cui perfino la Costamagna ammette che le polemiche del m5s sono indigeribili), è il rapporto con la scienza del m5s che non è accettabile.
Non si possono mettere sullo stesso piano la scienza ufficiale con le fandonie che girano sulla rete, non è vero che basta fare un giro sulla rete per trovare tutto quello che serve per farsi un'opinione.
Spiace dover ricordare che cosa disse Grillo di Rita Levi Montalcini (una vecchia ....) e quello che hanno detto scritto i deputati pentastellati su Ilaria Capua (ex parlamentare, scienziata, accusata falsamente di traffico di virus, poi assolta) o che cosa disse Grillo della "cura Di Bella" come su tante altre cose -
Se non si ristabilisce una gerarchia tra ciò che è scientifico e ciò che non lo è, a prevalere sarà la "democrazia dei creduloni" -

Calibro 9 • 4 mesi fa

E come Grillo definì Veronesi? Cancronesi...
Come si permetta un ignorante in materia di pontificare su ciò che non conosce posso anche capirlo ma perchè molti lo prendano sul serio, prendano per oro colato tutto ciò che egli afferma, per me è un mistero.
Grillo dice solo verità, tutti gli altri solo fesserie, mah? Roba da invasati...

Franz Schirmer • 4 mesi fa

Quoto.

chen • 4 mesi fa

che tristezza questo paese di lagne e basta sempre a frignare,certo che il mov attira voti,è il movimento non solo di pancia ma anche delle lagne,povera italia

99luftballons • 4 mesi fa

Le divisioni servono solo ai pochi arricchiti alle nostre spalle che reggono le sorti del paese e ci schiavizzano.
Divide et impera era pure quella tecnica socio-politica romana per mantenere l'impero.
Uniti abbiamo la certezza di riprenderci in mano le nostre sorti, divisi ci abbandoniamo alla schiavitù e ci abituiamo a servire il padrone.
Incapace di comprendere come un poveraccio può dare la sua fede cieca al più arricchito alle sue spalle, devo rileggermi quel trattatello medievale sulla "Servitù volontaria" di Etienne de La Boétie: "Vorrei solo riuscire a comprendere come mai tanti uomini .... sopportano un tiranno che non ha alcuna forza se non quella che gli viene data, non ha potere di nuocere se non in quanto viene tollerato. Da dove ha potuto prendere tanti occhi per spiarvi se non glieli avete prestati voi ? come può avere tante mani per prendervi se non è da voi che le ha ricevute ?
Siate dunque decisi a non servire più e sarete liberi!"

GiuseppeM8502 • 4 mesi fa

Bravissima Luisella!!! Ottimo articolo che la dice lunga sulle truppe cammellate di pennivendoli-cortigiani che ci sono nel nostro paese. Hanno paura di perdere il loro "contentino" dato dal pinocchio toscano.

ilmontanaro • 4 mesi fa

La primula bionda Costamagna sa che il MO-VI-MENTO che tanto piace a lei ha la stessa quantità di voti dei clienti dei maghi e fattucchiere d' Italia?La domandina che si dovrebbe fare è : con l'entrata in scena dei suoi eroi ,la politica italiana è migliorata o peggiorata? Mai la politica italiana ha raggiunto questi abissi. Si è mai visto un movimento-partito ( a proprosito del quale, il procuratore che deve indagare sui due galletti-grilli a Genova non ha capito ancora di cosa si tratta, ha detto che deve "studiarselo") che ha più avvovati e cause in corso,non solo dall'esterno,che sarebbe normale,ma dagli stessi adepti interni? Perchè?.La frase incredibile del Dibba : siamo indagati per dovere d'ufficio,che significa? Perchè tutti gli altri indagati non lo sono altrettanto? Se questi sono il futuro d'Italia per la Costamagna,allora sì che siamo alla frutta marcia della politica e del giornalismo.

Kuma (quello vero) • 4 mesi fa

Cara Luisella Costamagna.

Penso le fara' piacere leggiucchiare cosa scrisse RSF (si: Reporters Sans Frontieres, proprio quelli che stilano la classifica dei vari Paesi in base alla liberta' di stampa e sempre quelli che qui sul FQ vengono ricordati a ogni stormir di fronda per dirci quanto brutti e cattivi siano i giornalisti in Italia) nel report 2015 a proposito di BG e del M5S. Cito:

"In Italy, Beppe Grillo’s Five Star Movement (M5S) has no equal when it comes to information control. It strictly regulates the ability of its parliamentary representatives to give interviews, and seems to want to control journalists as well, vilifying them when they try to maintain their independence. Grillo has accused journalists of prostituting themselves and has barred the national media from some of his meetings."

https://rsf.org/en/2015-eur...

Interessante, nevvero?

Chiamo io quelli di RSF o ci pensa lei? Grazie.

BDAF

Franz Schirmer • 4 mesi fa

Vorrei darglene un altro solo per il "nevvero" ma non se pole...

karagul • 4 mesi fa

tutti sbagliano, soprattutto se non conoscono la realta` locale.

Kuma (quello vero) • 4 mesi fa

Ecco il primo.

Bellissimo. E' come quando si va a pesca: pasturi e subito gli AF iniziano a avvicinarsi.

BDAF

karagul • 4 mesi fa

Mi piace come concepite la democrazia. Se uno ha un'opinione diversa da quella "ufficiale" allora vienbe bollato come "populista", "ignorante", "complottista" senza nemmeno stare a sentire le sue ragioni.

La mia era una provocazione e puntualmente non avete perso tempo per sfoggiare il vostro odiosissimo senso di superiorita`.

Consiglio: cominciate ad ascoltare le persone senza supporre di essere onniscenti e forse qualcosa in meglio comincera a cambiare.

Cordialmente.

99luftballons • 4 mesi fa

Ma sempre al noi (disonesti immagino) contro voialtri (onesti) state.
Kuma non è il papa a cui devi il pluralis majestatis.
Esiste un universo di persone differenti le une dalle altre per pensiero e parte. Riconoscere tutte queste singolarità come vostri nemici non è una cosa sana, e nemmeno saggia.
Immagina perchè .

hammett1 • 4 mesi fa

Cara Costamagna, ma fare ogni tanto un articolo contro i 5 Stelle o a favore del PD mai, vero?
Certo che la democrazia, cui sembri tenere tanto, è la regola base del Movimento 5 Stelle: vedianche l' ultima illeggittima epurazione di Genova.
Forza dai: se vanno al potere i Grllini, vedrai che avrai un ottimo posto di lavoro!

GiuseppeM8502 • 4 mesi fa

A favore del PD? Si......per avere distrutto lo stato sociale. Ma mi faccia il piacere!!!

sanjust43 • 4 mesi fa

Quella che difendono i panebianco i messina gli scalfari assieme a buona parte dell'intero panorama di coloro che calcano in pianta fissa gli studi Televisivi e le colonne dei giornali ,occupando quasi il 99% degli spazi , è solo una parvenza di democrazia; in realtà la loro è una disperata difesa dei privilegi di casta, che risultano così poco credibili da non riuscire, nonostante il grande dispiego di mezzi, a fermare e scalfire il crescente consenso dei 5S . E questo non riescono proprio a digerirlo.

Enrico • 4 mesi fa

Brava Luisella ormai tra te, Scanzi e Travaglio è una lotta a chi si prostra di più a Grillo. Considerando che Scanzi è fuori gioco perchè è Scanzi, resta un testa a testa tra te ed il Direttore. Auguri.

malenco • 4 mesi fa

Quando non si hanno argomentazioni, allora si attribuisce agli altri quello che non hanno nè detto nè scritto. Ho letto sul Corriere sia gli articoli di Panebianco che di Buccini.Nessuno dei due ha scritto che il "m5s non ha alcun titolo a esistere e ad esprimersi"
Quindi la conclusione dell'Autrice appare quantomeno arbitraria (infatti non ci sono citazioni al riguardo)
Anzichè attribuire a Panebianco e Buccini cose che non hanno mai detto, forse l'Autrice avrebbe fatto meglio ad entrare nel merito delle argomentazioni dei due giornalisti del Corriere-
In particolare sulla mancanza della democrazia/trasparenza all'interno de m5s, sul rapporto, molto ben evidenziato da Buccini, del m5s CONTRO la "conoscenza" ("LA RIVOLUZIONE DEI 5 STELLE CONTRO LA CONOSCENZA" di Goffredo Buccini su Corriere.it) -
Non c'è solo la questione dei "vaccini", è l'intero atteggiamento del m5s nei confronti della scienza che è da criticare, l'idea che basti il "fai da te" sulla rete.
La scienza non è democratica. Se pensiamo di essere tutti uguali rispetto alle questioni di scienza a vincere sarà la "democrazia dei creduloni" -
Solo in Italia la "cura Di Bella" o il "metodo stamina" hanno avuto grande successo.

Ettore Arietti • 4 mesi fa

E fu così che l'autrice del post, fan 5s, non potendo in alcun modo associare il concetto di "democrazia" al suo amato movimento padronale, trovò modo di scrivere un pezzo su ciò che Panebianco ed altri pensano dei 5s.
Come se fosse Panebianco a concorrere per governare il Paese..
Cosa non si fa pur di eludere scientemente un problema serissimo interno ai 5s al fine di lisciare il pelo alla platea più destrorsa degli adepti, eh Costamagna?!

NoCav • 4 mesi fa

La reazione della giornalista è un po' troppo emotiva. Tutta 'sta demorazia nei 5S non si vede (ormai gli episodi imbarazzanti si contano a decine); e l'elettorato che li vota, d'altronde, include molti cittadini che ne sono allergici, come per esempio gli anti-immigranti o gli ex-berlusconiani.
Costamagna, purtroppo, non si distingue da Panebianco, Messina o altri per l'approccio, ma solo per la parte da cui sta.

Paolo • 4 mesi fa

Non si vede democrazia nei 5S? Già si è vista negli altri, neh? In Quanto all'Arcoreano, veramente compassionevole il patto tentato con lui! Lui che era da distruggere ,cancellare e.................E è li! Li dove era è! Ecco la democrazia del PD cioè partito destra comunista! Auguri. Paolo buon.

enterogerminah • 4 mesi fa

non so, vuoi tirare fuori anche tu il PUNTO G come ha fatto il CAPO POLITICO con la SALSI o aspetti direttamente di vedere se si dimena sulla pira come la CARRIMATIS per dimostrare che era veramente una strega?

Alexein222 • 4 mesi fa

"La democrazia non è mica roba per tutti" " Infatti i partiti al potere lo hanno capito ed hanno allontanato la Democrazia dalle mani del popolo sovrano. Infatti alle camere abbiamo dei "nominati" al servizio del padrone di turno. Il movimento rappresenta un malessere generale del paese e la sfiducia totale nei confronti del governo, rappresentato da persone che sono lontani "anni luce" dalle esigenze reali del paese. La "Casta" non è fantapolitica ed é ben rappresentata nelle nostre istituzioni. W l'Italia e speriamo che le cose cambiano..

Reali Enzo • 4 mesi fa

infatti la democrazia vera è quella del web, ma quando il risultato non piace al capo si annullano le comunarie. Un pò di ritegno non guasterebbe.

Alexein222 • 4 mesi fa

La democrazia é degli Italiani! non é nel web e non é nelle primarie false del PD. Nessuno potrà sottrarla alla sovranità del popolo! I politici al potere lo hanno fatto e continuano a farlo. Ma gli Italiani se la riprendono!

NoCav • 4 mesi fa

come hanno fatto per vent'anni con Berlusconi

MarcoBo • 4 mesi fa

Per fortuna noi abbiamo un garante (umano, con tutti i limiti che ciò comporta) che sa discriminare le bufale dalle notizie, i giornalisti dai giornalai e la democrazia dal gattopardismo.

Reali Enzo • 4 mesi fa

Chi è? Quello che ha annullato le comunarie di Genova?

alcar12 • 4 mesi fa

Condivido tutto pienamente. Considerazioni corrette ed equilibrate.

Giggetto • 4 mesi fa

Strano concetto dell'equilibrio....

Alessandro • 4 mesi fa

Sentite un intervento di Di Battista alla Camera. Tutti gli italiani di buon senso sono con lui, visto che difende gli interessi dei cittadini e non delle lobby, delle multinazionali - comprese le multinazionali dell'acqua - delle assicurazione e delle banche.
- Di Battista a Renzi: "Arrogante borioso. Mi querela per Boschi e Etruria? Sono medaglie al valore". https://www.youtube.com/wat...
- E sentite Di Battista a proposito delle banche. https://www.youtube.com/wat...

...e, forse, al contrario, è proprio l’egemonia piddina ( e che ha abbandonato da tempo la "questione morale" di Berlinguer ) ad insinuarsi nelle istituzioni culturali (editoria, università, rai-tv…) come il prof. Panebianco, depistando, attribuirebbe al M5s.
"I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le sue istituzioni, a partire dal governo. Hanno occupato gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai TV, alcuni grandi giornali." (Enrico Berlinguer)

Reali Enzo • 4 mesi fa

Come le nomine all'Acea di Roma?

Alessandro • 4 mesi fa

No ! Come le nomine alla Rai.
- Renzi: "Via i partiti dalla Rai, via da Finmeccanica via dalle nomine nei CDA. L'ho detto a Servizio Pubblico, ma lo diciamo fin dalla LEOPOLDA."
- Renzi: "Costi quel che costi, la toglierò ai partiti. Il mio Pd non metterà mai bocca."
- Renzi: "La Rai non è il posto dove i singoli partiti vanno e mettono i loro personaggi, ma è un pezzo dell'identità culturale ed educativa del Paese", (febbraio 2015).
- Renzi: "La Rai va tolta ai partiti per ridarla al Paese". (30 luglio 2014)
Poi Renzi ha nominato direttore generale Rai Antonio Campo Dall’Orto, suo amico di antica data e, alla faccia della spending review, ha cancellato il tetto massimo di 240 mila agli stipendi e con uno stratagemma - è bastato emettere un titolo di debito quotato in Borsa per cancellare l’austerità - ha regalato a Campo Dall’Orto 650 mila euro garantiti per ogni anno, per OGNUNO dei tre anni, oltre mezzo milione in più l'anno di quanto percepiva come consigliere di Poste Italiane, e 360 mila euro, per OGNUNO dei tre anni, alla presidente Monica Maggioni.
Renzi mette le mani sulla Rai, il direttore Campo Dall'Orto viene strapagato con uno stratagemma... e agli italiani vengono chiesti sacrifici.
http://www.ilfattoquotidian...

Gualtiero Gomez • 4 mesi fa

Quello che hanno fatto e stanno facendo i partiti in Italia(uncommon democracy) è la peggior forma di corporativismo, fatto non nella maniera di come era inteso nel programma di S. Sepolcro per esempio, ma nel modo più subdolo immaginabile, favorendo sempre la stessa parte, quella dei soldi.

tom1943 • 4 mesi fa

Si può essere utili, in certe occasioni, pur restando, di fatto, essenzialmente inutili e dannosi. L'utilità della loro protesta, che ha contribuito a smuovere le acque stagnanti della politica, si scontra con il loro integralismo, con la mancanza di democrazia interna, con l'assenza di cultura politica,con la presunzione di voler gestire problemi complessi (governo del paese) con ricette improvvisate e semplicistiche. Questi sono alcuni dei miei dubbi sul movimento,signora Luisella,ma non i soli. Dubito dei puristi, di chi si ritiene detentore della "verità",di chi pratica la cultura del sospetto come arma politica,di chi possedendo cultura politica e giornalistica si affida, per occupare degli spazi,al dilettantismo del movimento e ne prende le parti. E, mi creda, mi sono limitato all'essenziale.

sanjust43 • 4 mesi fa

Tanti dubbi ,dice lei, sulle "presunte" e preventive mancanze che affliggerebbero i 5S e che li renderebbe incapaci di governare ; ma la situazione di questo Paese non la preoccupa ,non si rende conto in quale stato questi campioni della democrazia l'hanno ridotto? Dubbi ne abbiamo tanti ,assieme però alla certezza che sarebbe demenziale continuare ad avere fiducia e a dare credito a questa partitocrazia corrotta ed inquinata da poteri per nulla rispettosi della legalità, di cui tutto si può dire ,tranne che siano democratici.

emiliano87 • 4 mesi fa

Seppure Grillo e il m5s abbiano i loro difetti (alcuni dei quali li abbiamo visti), questo apparato dem che da sempre tenta di squalificare l'avversario politico al posto di batterlo sul campo mi fa veramente ridere.
Una volta son l'antipolitica, una volta sono il popolo dei vaffa etc... mi vien da dirgli solo una cosa: cari dem, andatevene affa!

PS Grazie per gli anni che ci avete regalato di fancazzismo politico, Berlusconi ne ha indubbiamente giovato.

Reali Enzo • 4 mesi fa

Finalmente un intervento politico e non il solito vafff.....

NoCav • 4 mesi fa

ahahahahah!

meridiana • 4 mesi fa

L'autrice dell'articolo in questione ha ragione "La democrazia non è mica roba per tutti". Genova docet.

miknik • 4 mesi fa

L'autrice dell'articolo in questione ha ragione "La democrazia non è mica roba per ...Roma docet !

Mirco • 4 mesi fa

L'esperimento è sicuramente innovativo, cioè quello di usare uno strumento come quello dei social/internet etc dalle capacità enormi...(da diventare pure molesti..pensate..si potrebbe arrivare ad essere interpellati per ogni minchiata..ma forse questo è un problema degli a-social come il sottoscritto) per esercitare una democrazia diretta dal basso. Questa è l'idea e questo e cio' che attrae del M5S..e guarda caso l'idea non è arrivata dalla democrazia diciamo classica...storica..conservatrice del proprio status..etc.etc. chissa perche? questa è la domanda da porsi..non certo se il Grillo sia o no il piccolo dittatore dello stato libero di Bananas...e puo' una democrazia diretta dal basso essere sostenibile? camminare con le proprie gambe?..Di solito le cose semplici funzionano e le cose complesse una volta avviate continuano a funzionare finche non si rompono perchè impossibili da riparare..per costi eccessivi..o banalmente perche dopo un po nessuno ci capisce piu un acca..(e pare questo sia il caso della nostra attuale situazione..tutti sono destinati a fallire..indipendentemente dall'età anagrafica e dall'area politica di provenienza). Non si sente nell'intellighenzia democratica classica nostrana molto dibattito su questi temi..ma piuttosto traspare solo paura...E questo non depone molto bene a loro favore..dell'intellighenzia intendo...

meridiana • 4 mesi fa

Non ci può essere democrazia dal basso con internet se tieni conto che la metà della popolazione: 1) non ha internet o accesso alla rete; 2) tra gli stessi del M5S quando ci sono votazioni on-line vota sì e no 1/3 degli iscritti........
Ma poi se si è passati dalla democrazia diretta, cosa che il M5S non esercita nemmeno da lontano, alla democrazia rappresentativa, un motivo ci sarà, non crede? Lei le vede milioni di persone che studiano tutto il giorno la legge che deve essere approvata per poi esprimere un voto che quella stessa legge approverà o rifiuterà ? E chi deve lavorare che fa? come fa a prepararsi per votare questione estremamente tecniche, visto che mi parla di democrazia dal basso ?

Mirco • 4 mesi fa

Dal basso..si usa dire quando i rappresentanti vengono espressi con un meccanismo di elezione diretta chiara e trasparente dal popolo e a loro volta i rappresentanti interpellano i rappresentati sempre direttamente...ovvio..Non credo che la mancanza di strumenti e/o accesso agli stessi possa essre un problema insormontabile..basta la volonta'. In quanto alla "complessità" che terrebbe lontano le persone normali indaffarate a lavorare invece che a leggere e capire ...detta cosi..non suona un gran che bene..al di la del mezzo con cui la si dice...o pensa che nel 2017 abbiamo ancora bisogna di illuminati dentor un Tempio?...Non mi sembra che il testo dell'ultimo referendum sulla costituzione brillasse per semplicità e accessibilità da parte dei "non addetti ai lavori"...ma lo stesso le persone una idea su quello che stavano votando se la sono fatta..succede sempre...mai diffidare dell'intelligenza umana..e della sua capacità di cambiamento...senno dove andiamo a finire..?

aikon1969 • 4 mesi fa

Se davvero Panebianco ha parlato di egemonia culturale grillina e in più paragonandola a quella del PCI,allora devo dire che, limiti storico-intellettuali a parte sempre avuti dal personaggio, ora sta cominciando a perdere pure colpi.
Il PCI aveva un solido apparato ideologico che soprattutto alla luce dell'originale impostazione dei suoi teorici e leader, si inseriva,almeno lì dove poteva ,nella società italiana, cercando di collegarsi al meglio della tradizione culturale nazionale.
Il M5S è un accozzaglia degli elementi più disparati,come il fascismo,specie quello delle origini,ma con la differenza che quest'ultimo grazie a Mussolini divenne uno strumento di potere e come tale potè pure instaurare un apparenza di dominio culturale,anche se appunto poi rivelatasi tale al momento del crollo,mentre il Movimento Pentastellato con le sue strategie massimaliste ricorda molto di più il PSLI degli anni venti,capace si di crescere notevolmente nei consensi,ma non di governare,ottenendo solo di aprire la strada alle camicie nere.
Si potrebbe poi dire,tornando a Panebianco, che lui è di quelli che all'indebolimento dell'immagine della democrazia rappresentativa ha dato un contributo maggiore di quello che sta dando il M5S,ma questo è altro discorso.

NoCav • 4 mesi fa

Basterebbe andare a leggere l'articolo di Panebianco di prima mano.
E' la democrazia (diretta), bellezza.

Reali Enzo • 4 mesi fa

Due domande alla Costamagna:
1) dove ha letto/saputo che il leader del movimento è Di Maio?
2) la chiusa dell'articolo è fantastica "E fate bene: la democrazia mica è roba per tutti, cribbio" Si riferisce alle comunarie di Genova?

Giggetto • 4 mesi fa

So benissimo che cercare di discutere con i fanatici è praticamente impossibile, e la Costamagna fanatica senz'altro lo è, ma mi piacerebbe avere la risposta ad un quesito chiaro: si è capito che attualmente nel M5S il Capo Politico ha un potere assoluto, al punto di annullare elezioni interne perfettamente valide senza addurre chiari motivi, se non parole confuse al livello di maldicenza, aggiungendu un rdicolo "fidatevi di me!". Se ne deve dedurre quindi che militare nel M5S vuol dire fidarsi totalmente della parola di una sola persona, senza nemmeno prendere in considerazione le eventuali ragioni della controparte. La Storia ci insegna che questo è successo molte volte, che tutti i regimi più o meno dittatoriali hanno iniziato in questo modo e che nella maggior parte dei casi le cose sono andate a finire male: ci insegna cioè che fidarsi totalmente di una sola persona in democrazia è sbagliato. Domanda: perché con Grillo dovrebbe essere diverso?