Non siamo riusciti a caricare Disqus. Se sei un moderatore controlla la nostra guida di risoluzione problemi.

Rai Mondo • 4 anni fa

il Fatto continua a censurare i commenti? Il test del C14 non ha
"invalidato" proprio niente perche' e' contrastato da altra evidenza storica
di pari importanza, e da seri dubbi sulle condizioni sperimentali. La misura del
radiocarbon puo' essere falsata da numerosissime cause, come ogni esperimento
scientifico. Per esempio, bruciare il tessuto di lino, che' principalmente di
cellulosa, dentro una scatola di legno dove era custodito, potrebbe aver
saturato la cellulose di monossido di carbonio emesso dal legno. Oppure,
non hanno determinate se ci sono contaminazioni del lino con materiale organico
piu' recente. Il prof Christopher Ramsey, direttore del Radiocarbon Unit
dell'Universita' di Oxford, lo ammette candidamente. E lui ne sa' piu' di tutti
i *** pseudo scienziati che scrivono qui. Vedete cosa dice soprattutto
dal minuto 55 in poi. https://www.youtube.com/wat...
Concordo con lui che non ci si puo' fidare ciecamente del solo test del C14, ed
altra evidenza sperimentale e storica contano parimenti. Al momento attuale uno
scienziato vero puo' solo dire che servono piu' dati. Chi dice che il test del
C14 "ha dimostrato" la sindone essere falsa dice una falsita'
scientifica, checche' ne dicano questi pseudo-esperti, fascistelli che
frequentano questo sito e vogliono solo tacciare chi dice il contrario.

Bella di Giorno • 4 anni fa

L'estensione della Sacra Sindrome è veramente invadente. L'ignoranza che dilaga ovunque. Quando ci libereremo di questa zavorra?

Marco Bruti • 4 anni fa

valla a vedere di persona e forse cambierai idea. Rispetta anche chi la pensa diversamente.

Bella di Giorno • 4 anni fa

l'ho vista... un lenzuolo macchiato che si potrebbe benissimo sbiancare col dash

Marco Bruti • 4 anni fa

Come battuta, è penosa. Come commento, denota una spiccata capacità di discernimento.

Bella di Giorno • 4 anni fa

addirittura l'esegesi del mio commento... ne sono onorata

Gasparino • 4 anni fa

Le scienze storiche e l'archeologia sono i peggiori nemici delle religioni perchè attraverso lo studio dei documenti e delle testimonianze storiche emerge la favola bella di ogni religione. Forse è per questo che i barbari mussulmani distruggono ogni testimonianza del passato.

Bella di Giorno • 4 anni fa

Infatti, ha ragione. Le religioni dogmatiche come l'ebraismo, il cristianesimo e l'islam sono i peggiori nemici di ogni cosa. Le ricordo che i barbari cristiani (Savonarola uno dei tanti) hanno distrutto libri e oggetti perché in contrasto colle "sacre scritture", che, forse, erano invece proprio quelle da mettere all'indice. I barbari di qualsiasi religione sono il pericolo per la mente umana. Le credenze religiose sono patologie.

Giosué Gagliano • 4 anni fa

Spettabile Redazione, sono dispiaciuto e rammaricato. ieri ho inviato due commenti che non erano blasfemi né offendevano la suscettibilità di nessuno. Era un sunto di commenti e fatti storici, tratto da libri di Mancuso, di Pesce, Augias, Pampaloni. Commenti che certamente avrebbero potuto accendere di più la discussione. Forse preferite di più i commenti insulsi che quelli impegnativi. Di tutto mi sarei aspettato, tranne la censura. Quando poi si dice che l'Italia per la libertà di stampa lascia a desiderare, ma è soltanto un eufemismo.

Tiberio • 4 anni fa

Forse erano lunghi, se superano 1500 caratteri vengono rimossi in automatico. Il commento sotto, ad esempio, l'ho dovuto dividere in due.

Tiberio • 4 anni fa

SEGUE La seconda possibilità è descritta dal chimico Luigi Garlaschelli nel delizioso libretto Processo alla Sindone (Avverbi), e rende anche conto di due fatti aggiuntivi: sulla reliquia sono state trovate tracce di colore, e le riproduzioni antiche mostrano un' immagine più intensa di quella ttuale. In questo caso l' impronta è ottenuta ponendo il telo sul bassorilievo e strofinandovi sopra dell'ocra in polvere, come si fa col carboncino sulla carta. Col tempo il colore si stacca, e lascia un'impronta fantasma residua come le foglie negli erbari. A ciascuno dei fatti oggettivi che abbiamo esposto è naturalmente possibile opporre opinioni soggettive, invocanti cause naturali o soprannaturali, nel tentativo di ricondurre la ragione alla fede. La più fantasiosa fra quelle avanzate, tra pollini e monetine, è certamente l'ipotesi che imprecisati fenomeni nucleari avvenuti all' atto della resurrezione atomica di Cristo abbiano modificato la struttura del telo, cospirando a falsarne la datazione in modo da farla coincidere proprio con il periodo della sua apparizione storica. Evidentemente, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Coloro che invece hanno orecchie per intendere, intendono: il fatto miracoloso non sussiste, e il caso è chiuso.
(Piergiorgio Odifreddi)

MORALE: GRAFFIT MENTE, COME TUTTI QUELLI DI UCCR, ANTIUAAR E IL RIDICOLO SITO DI ENZO PENNETTA, LIBERTA' E PERSONA.

graffit • 4 anni fa

"non sono particolarmente impressionato dalla riproduzione di Pesce Delfino o Garlaschelli" (Piergiorgio Odifreddi). Ho interpretato questa citazione, che ricordavo vagamente, con parole mie: "Odifreddi ha scosso la testa". Se è una menzogna oggettiva ritratto e chiedo scusa; soggettivamente l'ho buttata là in buona fede.
Nel merito - immaginando particolari e dettagli che, ai microscopi ad alta definizione, risulterebbero dalle sindoni dei sullodati Pesce Delfino e Garlaschelli da mettree a confronto con quelli illustrati da seri studi sindonologici - le mie risate continuo a farle.

Tiberio • 4 anni fa

Odifreddi ha parlato contro Garlaschelli? Non mi pare. Sono cavolate da siti come UCCR. Odifreddi ha detto solo: "non ne sono particolarmente impressionato".Ma ha condiviso i risultati.

"Per quanto riguarda la tridimensionalità, ci sono due possibilità naturali. La prima è stata riprodotta dall' anatomopatologo Vittorio Pesce Delfino, che l' ha descritta in E l' uomo creò la Sindone (edizioni Dedalo). Basta scaldare un bassorilievo metallico a 220 gradi e appoggiarvi brevemente un telo, per ottenere un' immagine dal caratteristico colore giallastro della reliquia: lo stesso delle bruciature da ferro da stiro. La tridimensionalità è causata da una duplice trasmissione del calore: per contatto diretto in alcuni punti, e per convenzione a distanza in altri. Le foto del libro mostrano come anche una rudimentale e brutta figura sia in grado di lasciare un' impronta sorprendentemente simile alla Sindone". (Piergiorgio Odifreddi) SEGUE

Tiberio • 4 anni fa

I romani raramente usavano dei chiodi per le mani, perché non serviva...

Angelo N • 4 anni fa

Che tristezza vedere le persone tentare di consolidare la propria fede religiosa attraverso una patacca.
Ma perchè avete tanto bisogno di confutare i risultati scientifici che dicono si stratti di una burla medioevale? non avete abbastanza fede?

Guest • 4 anni fa
teschio • 4 anni fa

"Il 'salto della fede' è un'impostura. Non si tratta di un 'salto' che possa essere fatto una volta per sempre. E' un salto che deve essere eseguito e ancora eseguito, a dispetto delle crescenti prove in contrario. E' uno sforzo davvero eccessivo per la mente umana, destinato a portare a deliri e ossessioni. La religione capisce perfettamente che il 'salto' è soggetto a ripetizioni sempre più deboli; perciò spesso non si appoggia affatto sulla 'fede', ma piuttosto corrompe la fede e oltraggia la ragione fornendo evidenze e avvalendosi di 'prove' confezionate."
Christopher Hitchens

Aldo • 4 anni fa

"reliquie raccapriccianti", tipo
i prepuzi divini?

Bella di Giorno • 4 anni fa

o i 57 denti di sant'anna o le cinque mani di santa brigida o i peli pubici di sant'onofrio...

jovy • 4 anni fa

è oltretutto pura ignoranza e superstizione,orrore nel 2015 assistere a tale spettacolo.

Tiberio • 4 anni fa

fa tristezza vedere uno pagato con soldi pubblici, come Giulio Fanti, fare lo Zichichi della situazione, sparandole grosse con le reazioni termonucleari da resurrezione.

Bella di Giorno • 4 anni fa

lei forse non lo sa ma Zikiki è un animatore giocherellone che si muove in varie dimensioni

Rai Mondo • 4 anni fa

Non e' la misura del C14 nel campione che e' sbagliata. E' che il campione e' stato preso da un angolo della sindone che era stato riparato in era medievale, falsando il risultato. Inoltre hanno trovato un libro Ungherese del 1100, quindi ben 250 anni prima della data indicata dal test del C14, che mostra la Sindone stessa. Questi sono documenti storici. The History Channel ha fatto un documentario dettagliatissimo sulla Sindone.
https://www.youtube.com/watch?...
Da 40:01 in poi la discussione del perche' l'analisi del C14 e' invalidata.
In particolare il quadro Ungherese del 1100dc, quindi 200-250 anni prima della data del C14,
e' a 53:40. Da non perdere.

Bella di Giorno • 4 anni fa

un bel concentrato di sciocchezze il suo intervento. Meno male che Giaccone e Diogene le chiariscono punto per punto il suo COLOSSALE fraintendimento.
Si cheti.

Paolo Giaccone • 4 anni fa

Come ti avevo già scritto prima, HC è lo stesso canale che manda in onda documentari sugli alieni.
Inoltre non esiste nessun libro ungherese del 1100, visto che il codice Pray:
- è un codice manoscritto e non un libro;
- è conservato a Budapest ma non è ungherese;
- risale a circa un secolo dopo quanto da affermato;
- basta guardare la miniatura per sapere che non riproduce nessuna Sindone.
Insomma, era già un post patetico la prima volta che l'ho smentito, adesso stai diventando patetico tu che lo riposti a vanvera.

Rai Mondo • 4 anni fa

Ti sembra di aver smentito qualcosa, ma non hai smentito proprio niente. Attieniti ai fatti. Mandami dei link dove discutono del manoscritto Ungherese del 1100, e vediamo dove sono le prove di quello che dici. Tieni presente che io conosco il test del C14 molto bene, per lavoro, e so benissimo come e' facile ottenere risultati falsati a causa di contaminazioni del materiale esaminato. Come ogni tecnica scientifica, deve essere usata con prudenza. Se il tessuto mandato ai tre laboratory e' contaminato con materiale biologico del medioevo, i risultati sono sbagliati. Tanto piu' che the fibre della tela esaminata NON furono "pulite" dai materiali depositatici sopra. Quindi il risultato del test non e' affidabile.

Paolo Giaccone • 4 anni fa

1) Eccoti il link: http://sindone.weebly.com/p...
2) Ripeto, non è datata al 1100 bensì al 1192-5. Lo scrive perfino wikipedia, eh.
3) Ah certo, come no, immagino quanto tu sia esperto per lavoro del test del C14. Talmente esperto che citi History Channel, figuriamoci. Raccontala a qualche altro credulone del par tuo.
4) Sentiamo un po' com'è che sarebbe stata contaminata la Sindone, su: bioplastiche ? Incendi ? Quali sarebbero questi fantomatici "materiali" non puliti, i pollini raccattati con lo scotch ? Perchè lo sai che tutte le operazioni dell'88 vennero filmate, vero ?

5) Se la Sindone è costituita da materiale organico (organico, non biologico: e tu vuoi darmi a credere di essere esperto ?) risalente al medioevo, è ovvio che la datazione indicherà il medioevo.
5) Nella miniatura non viene rappresentata nessuna Sindone: nella parte superiore c'è Gesù che viene adagiato su di un normalissimo lenzuolo bianco, in quella inferiore si vede la tomba col lenzuolo bianco dentro, secondo quanto riportato dai vangeli.
6) Purtroppo per te i fatti sono questi, anche se è evidente che per te i fatti sono qualcosa da nascondere sotto il cuscino.

Rai Mondo • 4 anni fa

E visto che non ti piace l'History Channel, ti mando il link di un documentario della prestigiosa BBC che mostra la stessa cosa, e mostra come il test del C14 del 1988 a motivi per essere sbagliato. https://www.youtube.com/wat...

Rai Mondo • 4 anni fa

Incominci ad assumere toni da maleducato. Se vuoi confrontarti sui fatti parliamone pure, ma solo se moderi i termini. Per quanto riguarda il tuo link, sul codice Pray, le conclusioni tratte sono molto di parte ed ingiustificate. La tessitura del telo disegnato nell'immagine vicino all'angelo ha la stessa struttura di quello della Sindone. Inoltre nota anche i 4 cerchietti a forma di L nel telo, proprio come le bruciature nella Sindone. Queste non sono coincidenze. Una persona ragionevole conclude che il codice Pray mostra un disegno della Sindone. Molto prima della data fornita dal test del C14. La cosa non e' sorprendente. Se le fibre di lino usate per tessere la sindone sono del primo secolo DC, il test del C14 mostrera' circa quella data. Ma se queste fibre di lino sono coperte da materiale biologico (batteri, pollini, patina, olii lasciati dal contatto con le mani, carbonio organico, etc. etc.) di data posteriore, il C14 ritornera' una data piu' vicina a noi. Questo e' un pitfall stranoto agli archeology che usano il test C14.

Tiberio • 4 anni fa

Si, ma non sono mai stati trovati muffe e batteri in quantità così alta da invalidare il C14 di 1200 anni, né rammendi invisibili nella zona del prelievo. Queste ipotesi di invalidamento del test sono minoritarie, nemmeno la chiesa le prende in considerazione e accetta il test.

Nulla invalida l'ipotesi di Garlaschelli, che si tratti non di dipinto, ma di reazione chimica a sfregamento con colorante contenente impurità e conseguente invecchiamento e incendi, simulabile con l'applicazione di acidi, di alluminato di cobalto e col lavaggio.
Il colorante ocra rossa e tempera sparisce e rimane l'ingiallimento superficiale e qualche microgranulo di colore. Il bassorilievo originario perduto è diverso nei particolari da quello usato dal chimico di Pavia, per questo che anche la sindone riprodotta risulta diversa. Ma le caratteristiche (ingiallimento superficiale, tridimensionalità, immagine non dipinta, negativo fotografico) ci sono tutte. E non richiede tecnologia particolare tipo camera oscura o bassorilievo di metallo riscaldato, bastava avere dell'ocra rossa e un bassorilievo di qualsiasi materiale.

Paolo Giaccone • 4 anni fa

Sono maleducato ? Cavoli tuoi. Inizia a sparare meno c****** e io inizierò a mostrarti rispetto.
1) La Sindone ha una struttura a telo di pesce, non a zig-zag.
2) Quello non è il telo, bensì il coperchio del sepolcro. Soltanto un autentico ******* potrebbe pensare altrimenti, visto che sopra non c'è immagine e il lenzuolo(ossia la sindone) si vede benissimo appallottolato sul coperchio.
3) Nemmeno il coperchio ha una struttura a spina di pesce, e come potrebbe ?
4) In realtà sul sepolcro ci sono 4 cerchietti intorno ad una croce greca più uno decentrato.
5) Fra 1100 e 1195 c'è quasi un secolo di differenza. Lo so che per te che cianci a vanvera sulla Sindone un secolo in più o in meno non fa alcuna differenza, ma fidati che c'è.
6) Ovviamente non mi hai ancora dimostrato com'è che i campioni dell'88 fossero pieni di tutti questi batteri, pollini e olii vari, non mi hai dimostrato com'è che questi possano inquinare gli isotopi del carbonio e, anche ammettendo che possano, non mi hai ancora dimostrato come lo possano inquinare così tanto da far sballare la datazione di 1300 anni.
7) Se davvero sei chi affermi di essere, bello mio, spiegami com'è che un neurochirurgo specializzato in epilessia post-traumatica sia magicamente diventato anche un esperto "per lavoro" della datazione al C14. Fra la tua millanteria, lo spammare History Channel e la grossolana confusione fra materiale organico e biologico non posso certo dire di essere rimasto impressionato.....

Giampiero • 4 anni fa

A Pà.... ammazza ce n'hai perso di tempo co sto fessacchiotto

Morlun • 4 anni fa

azzo davvero, lo faccio anche io ma quando vedo gli altri... PENSA AL TEMPO CHE PERDI! Non si meritano la tua intelligenza. Lasciali andare alla deriva della ragione.

Bella di Giorno • 4 anni fa

non è tanto quello, quanto per non fare restare vaganti simili sciocchezze senza un contraddittorio. C'è chi potrebbe crederci...

supadupa • 4 anni fa

Il fatto che quadro/libro e lenzuolo abbiano utilizzato un'iconografia simile porta indietro la datazione dell'iconografia originaria, non quella del lenzuolo.

Angelo N • 4 anni fa

Quella del rammendo è una balla.
La misura C14 non dà una data precisa ma un range temporale, che comunque colloca la sindone in periodo medioevale.

In realtà non ci sarebbe nemmeno bisogno di fare alcuna analisi, perchè è palese il fatto che l'immagine impressa provenga da un bassorilievo e non da un corpo umano.

History Channel non è un canale scientifico.

Pasquale Ioverno • 4 anni fa

diciamo pure che è una questione economica per Torino almeno con tutte queste persone gireranno dei soldi.

Tiberio • 4 anni fa

A chi è interessato a ricerche indipendenti sul cristianesimo:
http://www.liberliber.it/me... Libro di Emilio Bossi (1904)
http://web.archive.org/web/... Libro di Luigi Cascioli (2002)
http://www.vangeliestoria.eu/ Sito di Emilio Salsi

jovy • 4 anni fa

mettiamoci anche David Donnini, a maggio esce il suo ultimo libro sulla non crocifissione.

Tiberio • 4 anni fa

giusto, e anche Giancarlo Tranfo, "La croce di spine. Gesù, la storia che non vi è ancora stata raccontata"
Il libro di Salsi è invece "Giovanni il Nazoreo detto Gesù Cristo e i suoi fratelli".

Guest • 4 anni fa
Tiberio • 4 anni fa

"Di esser nato da una vergine, te lo sei inventato tu [Gesù]. Tu sei nato in un villaggio della Giudea da una donna del posto, una povera filatrice a giornata. Questa fu scacciata dal marito, di professione carpentiere, per comprovato adulterio. Ripudiata dal marito e ridotta a un ignominioso vagabondaggio, clandestinamente ti partorì da un soldato di nome Pantera. A causa della tua povertà, hai lavorato come salariato in Egitto, dove sei diventato esperto in taluni poteri, di cui vanno fieri gli Egiziani. Poi sei tornato, e insuperbito per questi poteri, proprio grazie ad essi ti sei proclamato figlio di Dio."
(Celso, Discorso veritiero, «Il giudeo»: capitolo I, 28)
https://it.wikipedia.org/wi...
Nel mese di ottobre del 1859, durante la costruzione della ferrovia di Bingen (Germania) nove sepolture romane vennero scoperte con i loro monumenti e lapidi. L'iscrizione su una di esse (CIL XIII 7514) recita appunto: Tib(erius) Iul(ius) Abdes Pantera / Sidonia ann(orum) LXII / stipen(diorum) XXXX miles exs(ignifer?) /coh(orte) I sagittariorum /h(ic) s(itus) e(st) ("Tiberio Giulio Abdes Pantera, nato a Sidone, di 62 anni, per 40 anni soldato vessillifero della I corte arcieri, qui giace").
"Partito di là, andò nella regione di Tiro e di Sidone. Ed entrato in una casa, voleva che nessuno lo sapesse, ma non potè restare nascosto."(Vangelo di Marco)
Il Talmud e un pagano dicono la stessa cosa riguardo il soldato romano.

blackberry • 4 anni fa

vabbe', non è che questa versione abbia più attendibilità storica di quella della Chiesa...

Tiberio • 4 anni fa

la chiesa però è di parte, questa è la versione ebraica e pagana, e Pantera è esistito e ha prestato servizio in Galilea nel periodo giusto, quando le legioni combattevano la prima rivolta zelota, sfociata 10 anni dopo nella rivolta del censimento comandata dal rabbino Giuda di Gamala.

blackberry • 4 anni fa

ok, ma da qui a dire che è stato il padre di Gesù ce ne passa

Tiberio • 4 anni fa

Secondo alcuni Gesù Cristo è derivato dall'unione dei personaggi semi-storici di Giovanni di Gamala, figlio di Giuda il Galileo, detto Soter e Yeshu (cioè salvatore), Messia e Cristo (l'unto, cioè il Re d'Israele) e Nazoreo (maestro giudaico degli esseni), considerato il "Messia politico davidico" da una parte e di Yeshua ben Panthera (rabbino ebreo), considerato il "Messia spirituale o di Aronne" dall'altra, proiettando gli attribuiti di Mitra, di Dioniso, di Serapide e di altre divinità misteriche pagane su questa figura ibrida.

Ipotesi sostenuta principalmente da Luigi Cascioli, Afanasij Bulgakov, Emilio Salsi, David Donnini, Giancarlo Tranfo e in parte da Emilio Bossi.

Tutte le parti teologiche e filosofiche sono invece prese da induismo, mitraismo (molto simile), buddhismo, religione egizia, religioni ellenistiche, platonismo, stoicismo, cinismo, in cui però avevano tutt'altro significato.

Serpico • 4 anni fa

sì e no, perchè o falegnami erano una corporazione, non dei barboni, e la stirpe è nota, in Egitto, come tutti, ha ricevuto delle iniziazioni, è vero è tornato e ha mostrato i poteri. Avrebbe però potuto tornare in Egitto e scampare al supplizio, invece è restato e il verticismo dei suoi poteri è divenuto orrizzontalità per tutti. Anche se la ricostruzione dell'adultera fosse vera dimostra l'assioma: la pietra che è stata scartata è divenuta la pietra angolare.

Tiberio • 4 anni fa

si, ma tolta l'interpolazione in Flavio Giuseppe, non esiste alcuna fonte non cristiana contemporanea che attesti la sua esistenza come descritta dalla Bibbia. Si parla di un generico Cristo, traduzione di Messia e niente più.

Serpico • 4 anni fa

beh sì, voglio dire, nel censimento romano cosa doveva esserci scritto. Rimane cmq il suo pensiero che al netto di tutte le considerazioni è potente e per quegli anni quasi impensabile. Che poi mi dici che è stato annacquato, che ci sono persone che in nome suo ne hanno fatto di ogni è stravero. Rammento inoltre che applicare alla metafisica, perchè di questo parliamo, i metodi della scienza moderna è improprio. Infine, se non "funzionasse" nemmeno un pochino miliardi di persone non lo seguirebbero e non sono tutti idioti e per forza in errore per definizione.

Enzolab • 4 anni fa

Una volta per molto meno di quello che hai scritto ti avrebbero messo al rogo, non prima di averti dato una strizzatina di collo con la garota. Meno male che sei nato in un altro secolo. enzo